Seguimi

Croissant sfogliati Bimby

La ricetta per preparare con il bimby i cornetti sfogliati.

Dolci
Questa ricetta Bimby è:

Ultimo giorno di Agosto e ultima ricetta del mese, per concludere questo mese ho voluto pubblicare una ricetta bomba: i croissant sfogliati!

Come spesso mi capita per le preparazioni lievitate, mi ispiro al blog di Paoletta Anice e cannella, che non smetterò mai di ringraziare, oltretutto le sue foto sono decisamente più belle e più esplicative delle mie.

Ho testato la ricetta già un paio di volte, ed entrambe le volte non sono rimasta delusa, sono come quelli che ho mangiato in Francia qualche settimana fa.
L’unica difficoltà che ho avuto la seconda volta è stata la temperatura esterna, era una giornata particolarmente calda e quindi ho dovuto optare per un riposo più lungo del panetto in frigo.

Ad ogni modo, ho necessità di prepararli di nuovo, perché in montagna ho comprato un buonissimo burro d’alpeggio, che non vedo l’ora di utilizzare.

Vi faccio presente che ci sono due varianti per cuocere i croissant sfogliati, il primo è farlo subito dopo la lievitazione, il secondo (quello che faccio sempre io) è di congelare i croissant e procedere con la lievitazione e la cottura in un secondo momento.
Così facendo, mi garantisco i croissant per la colazione lenta del weekend.

Vi dico solo che una volta provati questi, vi dimenticherete quelli del bar. 😀
E non lasciatevi demoralizzare dai tanti passaggi, una volta capiti, vi verrà automatico farli.

Vi auguro un piacevole fine settimana e alla ricetta di questi favolosi croissant sfogliati bimby!

Alla prossima ricetta!

Nea!

Croissant sfogliati Bimby

Valida per: Bimby TM5 / TM31

60+ min Tempo
Costo
Difficoltà

Ingredienti

  • 275 gr farina manitoba
  • 275 gr farina 00
  • 170 gr acqua
  • 115/125 gr latte
  • 15 gr lievito di birra fresco
  • 90 gr zucchero
  • 1 tuorlo
  • 10 gr sale
  • 30 gr burro
  • 1 limone (solo la scorza grattugiata)
  • 1 cucchiaino estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino rum
  • 290 gr burro (per i giri)
  • 1 albume per spennellare

Istruzioni

Preparare l'impasto:

  1. Unire le due farine (manitoba e 00) in un contenitore, prenderne 150 gr dal totale e metterla nel boccale.

  2. Aggiungere il lievito sciolto nell'acqua e mescolare: 20 sec. vel. 3. 

  3. Lasciare nel boccale chiuso e far lievitare per 1 ora.

  4. Ora aggiungere nel boccale 3 cucchiai di farina, il tuorlo e lo zucchero, amalgamare: 30 sec. vel. 3.

  5. Aggiungere il resto della farina e il latte, impastare: 1 min. vel. Spiga.

  6. Unire i 30 gr di burro, la scorza del limone, la vaniglia, il rum e il sale, impastare nuovamente: 1 min. 30 sec. vel. Spiga.

  7. Trasferire l'impasto ottenuto in un contenitore, coprire con della pellicola trasparente e riporre in frigo per 1 ora.

Preparare il burro:

  1. Quando mancano 10 minuti, prendere i 290 gr di burro freddo da frigo.

  2. Metterlo tra due fogli di carta forno e aiutandosi con un mattarello, stenderlo in un rettangolo 26x20 cm.

  3. Il burro deve mantenere sempre la consistenza del pongo, in caso contrario riporre in frigorifero per qualche minuto.

  4. Prendere l'impasto lievitato e su un ripiano infarinato stenderlo con il mattarello in un rettangolo di 38x22 cm.

  5. A questo punto prendere il burro e posizionarlo sul rettangolo di impasto steso, deve occupare i 2/3 inferiori di quest'utlimo, lasciare 1 cm di bordo ai lati.

  6. Piegare sul burro la parte superiore dell'impasto.

  7. Sovrapporre sulla parte già piegata, la parte di impasto coperta dal burro.

  8. Rivestire il panetto ottenuto con della pellicola trasparente e riporre in frigo per 10 minuti.

Le pieghe:

  1. Tirare fuori dal frigo il panetto e posizionarlo davanti a voi, avendo cura che la parte aperta sia alla vostra destra.

  2. Picchiettare ora col mattarello il panetto in modo da distribuire il burro in modo uniforme. Stenderlo in un rettangolo che abbia il lato corto davanti a voi, ad uno spessore di circa 7/8 mm.

  3. Piegare verso il centro prima il lembo inferiore della sfoglia.

  4. Poi quello superiore.

  5. Girare il panetto di 90° sempre con il lato aperto alla vostra destra. Coprirlo con pellicola e riporlo in frigo per 40 minuti. (prima piega fatta)

  6. Tirar fuori dal frigo e fare altre 2 pieghe seguendo nuovamente i passaggi delle pieghe dal 2 al 6 (fare riposare sempre 40 minuti in frigo tra una piega e l'altra).

  7. Alla terza ed ultima piega riporre di nuovo in frigo per 40 minuti.

Formare i croissant:

  1. Tirar fuori il panetto dal frigo e stenderlo in un rettangolo lungo e stretto, alto 7 mm e questa volta lavorarlo solo nel senso della lunghezza.

  2. Tagliare dei triangoli isosceli con un coltello ben affilato, dovranno avere una base di 9 cm e un'altezza di 15 cm circa.

  3. Praticare un taglio di 1 cm e 1/2 circa al centro della base di ogni triangolo.

  4. Formare i croissant tirando leggermente e delicatamente con le mani le estremità (più lungo è il triangolo più giri si riescono a fare e più bello viene esteticamente). 

  5. Si inizia ad avvolgere stretto, partendo dalla base verso la punta e allargando leggermente il taglio della base.

  6. La punta dovrà capitare sulla parte anteriore e sotto il cornetto (altrimenti in lievitazione o in cottura si solleva).

  7. Dopo aver arrotolato il croissant, curvare leggermente le punte laterali.

  8. Posizionare i croissant su una leccarda coperta da carta forno (ben distanziati tra loro) e coprirli con della pellicola trasparente e attendere il raddoppio. Ci vorranno circa 2 ore e mezza/3 a una temperatura di 20° circa.

  9. Pennellare la superficie con l'albume leggermente sbattuto, spolverare di zucchero e infornare a 220° statico per 5 minuti. Abbassare la temperatura del forno a 190° e cuocere per altri 9 minuti o fino a cottura completa, dovranno essere di un bel biondo scuro.

  10. Lasciar raffreddare e a piacere servirli spolverati di zucchero a velo... Buon appetito!

Il mio consiglio

In alternativa è possibile procedere alla cottura in un secondo momento.
Disporre i croissant formati su un vassoio e metterli in freezer. Non appena congelati, trasferirli in un sacchetto per alimenti (così da occupare meno spazio).
Quando si vorranno cuocere, vi basterà tirarli fuori 6 ore prima per farli acclimatare e lievitare (io solitamente li lascio nel forno spento di notte) e procedere la cottura come da ricetta.

Ti è piaciuta questa ricetta?

Rating: 4.6/5. From 7 votes.
Please wait...

 

Ricette Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Effettua l'accesso

Non hai un’account? Registrati qui
0