Frittata di tarassaco Bimby

Frittata di tarassaco Bimby

La ricetta per il bimby della frittata con le foglie di tarassaco.

La primavera ci regala tanti nuovi ortaggi e oggi voglio introdurvi ad un’erba spontanea, reperibile in tutt’Italia ma spesso sottovalutata, il tarassaco.

Il tarassaco o anche chiamato dente di leone, è facilmente reperibile in primavera quando inizia a fiorire, ha un retrogusto amarognolo per cui è consigliato di raccogliere le foglie più piccole perché meno amare e più tenere.

Il tarassaco ha proprietà drenanti e depurative, infatti è spesso utilizzato in erboristeria, le sue foglie inoltre contengono calcio, ferro e vitamine.

Se non siete pratici nel riconoscerla o non avete a disposizione prati lontano da strade, potete trovarlo dal fruttivendolo o direttamente nei mercati dei contadini. Un’altra erba spontanea di facile reperibilità è anche l’ortica.

Questa volta ho voluto preparare una bella frittata, ma nei prossimi giorni proverò anche a preparare un pesto per condire la pasta. 🙂

Vi auguro un buon inizio di settimana e vi lascio alla ricetta della frittata di tarassaco bimby.

Alla prossima ricetta!

Nea!

Frittata di tarassaco Bimby

Frittata di tarassaco Bimby

Valida per: Bimby TM6 / TM5 / TM31
5 da 2 voti
Tempo totale 40 min
Portata Secondo
Cucina Italiana
Porzioni 3

Ingredienti
 

  • 250 gr tarassaco fresco già pulito
  • 1 cipollotto di Tropea fresco
  • 15 gr olio EVO
  • 4 uova
  • 2 cucchiai parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio latte
  • sale q. b.

Istruzioni
 

  • Mettere nel boccale il cipollotto di Tropea già pulito, tritare: 5 sec. vel. 7.
  • Riunire sul fondo con l'aiuto della spatola e aggiungere l'olio, soffriggere: 3 min. 100° vel. 1.
  • Pulire, lavare e asciugare le foglie di tarassaco, tagliarle a pezzi e metterle nel boccale, cuocere: 15 min. 100° Antiorario vel. 1 e mettere da parte a raffreddare.
  • Nel boccale vuoto unire le uova, il formaggio e il latte, salare e frullare: 1 min. vel. 4.
  • Unire il tarassaco cotto e messo da parte, amalgamare: 20 sec. Antiorario vel. 2.
  • Versare il composto in una teglia rivestita di carta forno.
  • Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti circa.
  • Lasciar intiepidire leggermente e servire… Buon appetito! 

Il mio consiglio

È possibile cuocere la frittata al varoma: versare il composto nel vassoio del Varoma precedentemente ricoperto da carta forno bagnata e strizzata e chiudere il coperchio. Nel boccale vuoto mettere l’acqua, chiudere il boccale e sul coperchio posizionare il Varoma con le uova, cuocere: 40 min. temp. Varoma vel. 2 (se necessario proseguire la cottura per altri 10 minuti).
 
Per gli intolleranti ai latticini è possibile sostituire il latte con 1 cucchiaio di acqua e utilizzare del parmigiano reggiano invecchiato almeno 22 mesi perché è naturalmente privo di lattosio. 
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta questa ricetta




Ricetta Precedente
Come riciclare le uova di cioccolato con il bimby

Come riciclare le uova di cioccolato con il Bimby

Ricetta Successiva
Panini per hamburger senza glutine Bimby

Panini per hamburger senza glutine Bimby

Ricette correlate