Seguimi

Torta salata di speck, funghi e patate Bimby

Torta salata di speck, funghi e patate Bimby
Secondi
Questa ricetta Bimby è:

Buonasera, questa ricetta è stata preparata ieri sera, dopo tante richieste da parte di mio padre!

Finalmente sono riuscita a rifarla dopo tanto, ed è stata una sorpresa per tutta la famiglia compreso l’ospite della serata.

E’ un piatto completo e con l’aiuto del bimby la preparazione è davvero semplice, non smetterò mai di ringraziarlo abbastanza! 😀

Alla prossima ricetta!

Nea!

Torta salata di speck, funghi e patate Bimby

Valida per: BIMBY TM5 / TM31

60+ min Tempo
4 Porzioni
Costo
Difficoltà

Ingredienti

  • 1 cipolla piccola
  • 1 dose di pasta sfoglia
  • 4 patate medie
  • 200 gr di funghi freschi champignon
  • 50 gr di funghi secchi (ammollati)
  • 500 gr di acqua
  • 4 uova
  • 100 gr di parmigiano reggiano grattuggiato
  • 50 gr di speck affettato
  • 1 misurino di latte
  • 20 gr di olio EVO
  • sale e pepe q. b.

Preparazione

Iniziare con pelare, tagliare a cubetti le patate, metterle nel cestello e aggiungere nel boccale l’acqua, cuocere: 15 min. Varoma vel. 2, a fine cottura passare le patate sotto l’acqua fredda e mettere da parte. A questo punto svuotare il boccale dall’acqua, mettere la cipolla e tritare: 5 sec. vel. 7, successivamente aggiungere l’olio, funghi sia freschi che quelli secchi ammollati: 10 min. 100° vel. 1 Antiorario, unire poi lo speck a striscioline e continuare la cottura: 15 min. 100° vel. Soft Antiorario. A 3 minuti dalla fine aggiungere le patate aggiustare di sale e pepe e lasciare ultimare la cottura. Distendere la pasta sfoglia in una teglia, disporre il composto su tutto fondo. Ora nel boccale pulito unire le uova, il parmigiano, il latte e il sale: 1 min. vel. 2, versare poi sul composto nella teglia, spolverizzare la superficie di grana e mettere in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti! Può essere servita sia fredda che calda… Buon appetito!

Ti è piaciuta questa ricetta?

Rating: 3.6. From 8 votes.
Please wait...

Ricette Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Effettua l'accesso

Non hai un’account? Registrati qui
0